PIAZZA SAN FRANCESCO A CAVA DEI TIRRENI

Vista virtuale da Corso Umberto I

Vista virtuale da Corso Umberto I

> specifiche di progetto

Programma
Concorso di progettazione in una fase. Progetto di riqualificazione di Piazza San Francesco

Data
2013

Luogo
Cava dei Tirreni (SALERNO)

Committente
Comune di Cava dei Tirreni

Attività
Progetto preliminare

Team
km0architetti, Insula Architettura e Ingegneria (Capogruppo), arch. Alessandro Faiella, arch. Marianna Volpe

Il progetto prevede la riqualificazione e valorizzazione di Piazza San Francesco a Cava de’ Tirreni, un ampio spazio urbano con un significativo valore storico-culturale, attualmente utilizzato come parcheggio a raso. L’intento è restituire questo brano di città ai suoi abitanti, rendendolo idoneo a molteplici usi attraverso un’estesa pedonalizzazione ed una sensibile riduzione del traffico veicolare.

L’intervento consiste in un’ operazione di ricucitura e ricomposizione, che mira a restituire la piazza al tessuto urbano disegnando lo scenario migliore per la funzione sociale che riveste. La prima azione progettuale è dunque consistita nel disegno di una grande piastra posta alla stessa quota della chiesa di San Francesco, che non abbia più dislivelli e discontinuità. La seconda crea delle microfratture, frammentando la piastra e lasciando penetrare i flussi dalla quota sottostante.

L’intero invaso spaziale di piazzaSan Francesco, delimitato dai soli prospetti della facciate prospicienti, è stato compattato in un unico grande blocco piastra, poi scomposto in differenti zolle che si adattano con altezze variabili alla giacitura altimetrica del terreno. Grandi spianate pedonali si accostano tra loro nascondendo il parcheggio seminterrato e sollevando la quota attuale del piazzale dedicato alle auto. Tra gli accostamenti delle differenti zolle in pietra lavica, s’incuneano gli elementi di risalita e accesso alla piazza, mentre un’ampia gradinata invita il pedone a vivere lo spazio, riassaporando l’antica condizione di piacevole isolamento rispetto al caos urbano. Sotto la spinta del verde, la sistemazione a sud diviene più frammentata, le zolle perdendo progressivamente la loro artificialità lapidea, acquisendo un carattere sempre più verde ed di alberature ed essenze locali.
 

Schemi di progetto
Planimetria d'insieme dell'intervento

Planimetria d'insieme dell'intervento

Prospetto da Via De Marinis

Prospetto da Via De Marinis

Il progetto prevede lo spostamento dell’attuale parcheggio in uno seminterrato, liberando lo spazio pubblico superiore. La conformazione planimetrica è grosso modo rettangolare, con una “spina” tecnica sul lato est (locali tecnici, cisterna per il convogliamento ed il riuso delle acque piovane, servizi igienici a servizio della città, ufficio amministrazione e cassa) e l’accesso/uscita carrabile disposta sul lato corto a sud, per non gravare di maggior traffico la viabilità più vicina alla città storica. Gli accessi/uscite pedonali avvengono direttamente alla quota stradale, in corrispondenza delle spaccature tra le “zolle” della piazza superiore, facilitando il naturale flusso dei fruitori ed evitando la necessità di collegamenti verticali che avrebbero potuto risultare vincolanti nella sistemazione dello spazio pubblico superiore.

Planimetria dell'intervento alla quota del parcheggio

Planimetria dell'intervento alla quota del parcheggio

Schemi di progetto

Schemi di progetto

Schemi di progetto

Schemi di progetto

Vista virtuale dalla chiesa

Vista virtuale dalla chiesa