ABETENIM ARTS VILLAGE

La sala comune con la grande finestra in legno. Foto Martina Caldarigi.

La sala comune con la grande finestra in legno. Foto Martina Caldarigi.

La strada principale del villaggio di Abetenim, Ghana.

La strada principale del villaggio di Abetenim, Ghana.

> specifiche di progetto

Programma
International building workshop

Data
2014

Luogo
Abetenim, Ghana

Committente
NKA Foundation

Attività
Coordinamento workshop e Progettazione architettonica

Team
At Hand Program

Il villaggio di Abetenim si trova a 40 km a sudest di Kumasi, la seconda città più grande del Ghana. Si tratta di un piccolo villaggio rurale nel distretto di Ejisu-Juaben, nel cuore della regione di Ashanti, un luogo famoso per la sua vivacità culturale. In generale, il tenore di vita è molto basso. Gli abitanti si sostentano prevalentemente attraverso l'estrazione di olio di palma e un’agricoltura molto semplice. Il tasso di alfabetizzazione, pur se in graduale miglioramento, è ancora a livelli molto inferiori rispetto agli standard locali; è presente una scuola media locale allestita con l'aiuto di NKA Foundation, con un totale di 52 alunni e 8 insegnanti. Oggi, la popolazione di Abetenim è di circa 1000 persone, con il 60% di loro di età compresa tra 1 a 25 anni tra.

La casa è costituita da tre  tre volumi indipendenti (sala comune, camere da letto e toilette) sovrastati da un’unica grande copertura. L’impostazione deriva dalle abitudini consolidate nei villaggi rurali del  Ghana, dove le funzioni del vivere quotidiano sono spesso sparse fra le abitazioni e condivise tra gli abitanti.  

L’edificio è disposto su un basamento, proiezione della copertura, sul quale è organizzato un portico delimitato da esili pilastri in legno.

Le murature sono interamente in terra, realizzate secondo il metodo Atakpame, e rese solidali a blocchetti di cemento disposti agli angoli attraverso l’inserimento di barre in ferro. L’espediente tecnico, oltre a conferire maggiore stabilità alle pareti, ne facilita l’esecuzione assicurandone la perpendicolarità.

La copertura, realizzata in travi di legno e lamiera, è caratterizzata da una doppia inclinazione che consente l’illuminazione naturale della sala comune.

L’intera abitazione è, quindi, riciclabile al 90%, realizzata con materiali, tecniche e maestranze locali. I lavori sono stati completati in due mesi e l’importo complessivo è risultato inferiore a 5.000,00 dollari. Oggi l’abitazione è pienamente funzionante, destinata da Nka Foundation all’ospitalità dei volontari provenienti da tutto il mondo.

La strada principale del villaggio di Abetenim, Ghana.

La strada principale del villaggio di Abetenim, Ghana.

La sala comune dall'esterno, in una ripresa dal portico su cui si affaccia. Foto Martina Caldarigi.

La sala comune dall'esterno, in una ripresa dal portico su cui si affaccia. Foto Martina Caldarigi.

Il portico, protetto dalla copertura sotto alla quale sono disposti i tre volumi funzionali. Foto Martina Caldarigi.

Il portico, protetto dalla copertura sotto alla quale sono disposti i tre volumi funzionali. Foto Martina Caldarigi.

I tre corpi funzionali: la sala comune i servizi e la zona notte. Foto Martina Caldarigi.

I tre corpi funzionali: la sala comune i servizi e la zona notte. Foto Martina Caldarigi.

Una delle stanze da letto, con la finestra protetta dai brise-soleil. Foto Martina Caldarigi.

Una delle stanze da letto, con la finestra protetta dai brise-soleil. Foto Martina Caldarigi.

Plastico di studio della casa, con i tre volumi funzionali e il portico antistante.

Plastico di studio della casa, con i tre volumi funzionali e il portico antistante.